Che si fa all' Agrinido?

Il nostro agrinido è diverso da quelli creati finora poiché, pur essendo inserito all'interno di una azienda agricola nell'incantevole scenario della valle del basso Tevere, accanto all'oasi naturale "Oasi di Porto", è parte integrante della natura circostante ma non gestito dalla stessa azienda agricola. Le attività didattiche sono integrate con la cura dell'orto e degli animali, le bambine e i bambini parteciperanno alla filiera produttiva: dal semino alla tavola. Riteniamo che questo tipo di gestione dell'attività scolastica abbia un valore impagabile.

Un luogo all'aperto dove trascorrere tanto tempo

Oltre all'orto con le sue attività di semina e raccolto, oltre al grande spazio dedicato alla piccola fattoria con caprette, pecorelle, galline e coniglietti, a disposizione dei bambini ci sarà un ampio parco di 2 ettari in cui poter giocare in serenità. Sono qui allestiti spazi allestiti con i classici giochi per bambini come scivoli, altalene dondoli oltre ad una sabbiera, uno spazio per ogni fascia d'età, da 1 a 6 anni. Passare del tempo all'aperto è importante per i piccoli poiché, quando escono dalla struttura, soprattutto durante l'inverno quando fa buio presto, non hanno la possibilità di giocare all'aria aperta. Osservare il cambiamento delle stagioni attraverso le attività in giardino, raccogliere le foglie che cadono in autunno o i fiorellini che crescono in primavera, farà parte della loro quotidianità…e cresceranno con la consapevolezza del rispetto della natura.

 

Giocare in maniera naturale

All'interno dell'agrinido prediligiamo giocattoli costruiti con materiali naturali. Cerchiamo di non avvalerci di giochi precostituiti e la maggior parte dei giocattoli è autoprodotta dai bambini insieme alle insegnanti. Tutti gli oggetti con cui sono arredati gli ambienti sono composti di materiali naturali quali il legno, la gomma, il cotone. Attraverso la sperimentazione, la manipolazione degli oggetti di origine naturale i bambini provano sensazioni tattili particolari che non potrebbero essere apprese con i classici giochi "luce-suono-colore". I bimbi imparano a fare di una scatola di cartone un'astronave, di una ciotolina di acciaio un piattino per la bambola, sono stimolati alla creazione di giocattoli e all'utilizzo della fantasia.

 

Share by: